sabato 4 agosto 2018

AD OTTOBRE APPUNTAMENTI CON LE SAGRE DI PAESE E I GRANDI VINI DELL' OLTREPO




GIORNATA DELLA CASTAGNA
Passeggiata storico – naturalistica per golosi con visita ai castagneti e alla 36^ Sagra della Castagna di Chiusani



DOMENICA  21 OTTOBRE 2018
Ritrovo oro 10:00 
presso Chiusani al banchetto
 dell' Associazione Calyx
(Comune di Rocca Susella PV)

E’ vero che il castagno non è una pianta selvatica? Qual è la differenza tra castagne e marroni? E’ vero che le castagne curano le malattie respiratorie? Perché la gente dell’Appennino non se la prende se gli viene dato del “buzzurro”?



Se al vostro appetito si associa la sete di conoscenza e di bellezze naturali, non potete mancare a questa escursione golosa alla scoperta del territorio di  Chiusani, piccolo villaggio sorto all’ombra di Castrum Saxillae  (l’odierna Rocca Susella), sulle colline dell’Oltrepò Pavese, che da tempo immemore basa la propria economia su questo delizioso prodotto dell’autunno. Per questo motivo ogni anno nella località si tiene una sagra della castagna che, oltre a dare l’opportunità di acquistare un prodotto assolutamente naturale a km. 0, consente di partecipare a una pittoresca festa popolare con pranzo tradizionale e contorno folklorisitco.
Nell’ambito dei festeggiamenti, la nostra associazione proporrà una passeggiata della durata di circa 2 ore per conoscere meglio il marrone di Chiusani e le ragioni storiche e ambientali della sua diffusione.



Nel percorso naturalistico ad anello (di circa 4 km e un dislivello di 100 metri) si visiteranno boschi misti, boschi a castagno e alla fine un castagneto di marroni secolari, immersi nell’incantevole paesaggio della Valle Ardivestra. Si raggiungeranno anche due dei più importanti siti di interesse geologico della provincia di Pavia: l’orrido e le formazioni erosive di Rocca Susella, che ci daranno modo di capire i fenomeni che hanno dato origine all’Appennino ed alla morfologia attuale di queste valli.


Al termine si giungerà a Chiusani dove chi lo desidera potrà partecipare al pranzo contadino a base di polenta al cinghiale, merluzzo o gorgonzola oppure optare per la postazione spiedini e salamelle alla griglia o per l’angolo della pizza. Nel pomeriggio ci si potrà aggirare per le stradine del borgo osservando le dimostrazioni degli antichi mestieri e gustando dal primo pomeriggio castagnaccio, bastarnà (caldarroste), farsö (frittelle dolci) e schita (frittella salata).



Per la passeggiata sono necessarie scarpe da trekking e scorta d’acqua.

Quota di partecipazione a copertura della sola passeggiata:  10 Euro a persona. I bambini da 5 a 8 anni 5 €. Bambini sotto i 4 anni gratis

Al raggiungimento di 40 partecipanti chiuderemo le iscrizioni ed apriremo quelle per il turno pomeridiano con partenza ore 14:15 sempre da Chiusani. La passeggiata pomeridiana avrà gli stessi costi e le stesse caratteristiche di quella della mattina. 

I partecipanti alla passeggiata potranno prenotare i posti a sedere per il pranzo presso la Sagra di Chiusani facendone richiesta all’atto della prenotazione della passeggiata. Il costo del pranzo non è inlcuso nella quota di partecipazione a quest’ultima.

E’ richiesta la prenotazione possibilmente entro la serata di Sabato 20 Ottobre 2018 lasciando nominativo, numero partecipanti e numero di cellulare di riferimento.


Ass. Calyx, e-mail:calyxturismo@gmail.com
 tel/whatsapp 3495567762 (Andrea) 3475894890 (Mirella)
Pagina Facebook: Calyx Turismo

Pagina Instagram: Calyx Turismo





------------------------------------------------------------------


QUATTRO PASSI TRA LE FOGLIE D’AUTUNNO
Camminata naturalistica sulle colline di Nazzano alla scoperta della flora e della fauna dell' Oltrepò Pavese, con visita al borgo medievale e merenda autunnale in cantina


DOMENICA 28 OTTOBRE 2018
Ritrovo ore 13:00, via Borgo 2, NAZZANO (PV)


In occasione della tradizionale Festa d’Autunno di Rivanazzano, l’associazione Calyx propone un trekking storico naturalistico panoramico sulle colline che circondano la località e che rappresentano il punto di inizio dell’appennino Pavese. L’itinerario si snoderà dal borgo di Nazzano, caratterizzato da un piccolo castello medievale e dalla settecentesca villa San Pietro, ai boschi di Madonna del Monte, dove, secondo la leggenda,  San Francesco avrebbe avuto intenzione di fondare un convento.



Sulla sommità del colle di Nazzano, intorno alla Villa San Pietro,  il bosco selvatico si trasforma lentamente in giardino all’inglese per poi lasciare spazio ad un grazioso giardino all’italiana che si affaccia sulla valle sottostante. Dopo la visita guidata del giardino, quattro passi all’interno del borgo che si sviluppa alle spalle della villa permetteranno di ammirare dall’esterno il castello medievale costruito dai Marchesi Malaspina per proteggere l’ingresso della via del Sale Pavese e di conoscere gli eventi che ne hanno segnato la storia



Si partirà poi per la passeggiata di circa 4 km., con un dislivello di 200 m. circa, attraversando prati e boschi naturali, fino all’antica chiesetta situata in cima al monte, dedicata alla Madonna della Neve e al celebre miracolo operato su Rivanazzano nel XVI secolo.


Durante il tragitto in compagnia di una guida locale, si avrà l’opportunità di godere di incantevoli panorami, di osservare vari tipi di bosco nei colori autunnali e di scoprire diversi esemplari di querce secolari.  Si percorreranno inoltre zone non contaminate dall’opera dell’uomo, dove ci saranno numerose occasioni di osservare i segni della presenza di animali selvatici che trovano in questo ambiente  il loro habitat ideale.



Infine in località Ca’ del Conte è prevista una bella merenda “ autunnale” a base di prodotti di stagione, specialità locali e vini naturali della cantina Ca’ del Conte.



Occorre abbigliamento comodo, scarpe da trekking, borraccia o bottiglia di acqua.
Per essere puntuali al ritrovo per la passeggiata segnaliamo la possibilità di pranzare a partire dalle 11:30 / 12:00 presso l’area di ristoro della sagra di Rivanazzano.

QUOTE DI PARTECIPAZIONE:
 20 € a persona, 5 € per i bambini al di sotto degli 8 anni. Gratis per i bambini sotto gli 8 anni. Agevolazioni per i gruppi superiori a 10 partecipanti adulti

LA PARTECIPAZIONE E’ SOGGETTA A PRENOTAZIONE POSSIBILMENTE ENTRO SABATO 27 OTTOBRE.

Ass. Calyx, e-mail:calyxturismo@gmail.com
 tel/whatsapp 3495567762 (Andrea) 3475894890 (Mirella)
Pagina Facebook: Calyx Turismo

Pagina Instagram: Calyx Turismo





martedì 3 luglio 2018

APPUNTAMENTI CALYX DI NOVEMBRE SEMPRE ALL' INSEGNA DELLA NATURA E DEI PRODOTTI TIPICI



SULLE VIE DELLO ZAFFERANO
Escursione panoramica sulle colline del casteggiano dedicata all’oro rosso dell’Oltrepò Pavese


DOMENICA 4 NOVEMBRE 2018
Ritrovo ore 10:00 presso Az. “ Fattoria La Robinia”, SP 46 n. 21, MORNICO LOSANA (PV)

Ora le colline dell’Oltrepò Pavese non sono più famose solo per il loro vino. Negli ultimi anni infatti sono nate alcune nuove produzioni di nicchia che non solo hanno diversificato i mercati ed arricchito la biodiversità della zona, ma almeno in un caso hanno contribuito anche al recupero di una tradizione gastronomica ormai dimenticata del territorio.



E’ il caso dello zafferano, sostanza derivata dai pistilli essicati del crocus sativus,  pianta bulbosa che, dopo essersi diffusa in area mediterranea dall’Asia minore, approdò nel medioevo anche nel Nord Italia, dove in  zone dal clima mite venne coltivata in associazione all’ulivo ed utilizzata come sostanza tintoria in pittura e, da qui per dare colore al cibo, come ci insegna la leggenda della nascita del risotto alla milanese.



Sulle colline di Mornico Losana, nel casteggiano, i più anziani ricordano ancora una specie di crocus da zafferano che cresceva spontaneamente in mezzo ai vigneti o tra le coltivazioni ad uso familiare. Ed è proprio con l’intenzione di recuperare e moltiplicare i bulbi locali che Cesare Malerba, un tempo manager del settore farmaceutico,  quasi per gioco crea nella proprietà dei nonni il primo zafferaneto dell’Oltrepò Pavese diventando in breve tempo l’entusiasta patron de La Robinia, fattoria da cui avrà inizio la nostra escursione golosa alla scoperta del mondo dello zafferano d’Oltrepò.



La passeggiata si svolgerà lungo un anello panoramico durante il quale due guide locali spiegheranno gli aspetti naturalistici, agronomici e storici di questa splendida zona collinare. Il percorso tra i vigneti permetterà di ammirare il castello di Mornico e il complesso templare di Torricella Verzate,  fino ad arrivare alle prime alture affacciate sulla pianura padana nei pressi delle quali, vicino ad un bel laghetto si trova uno dei zafferaneti aziendali della Robinia. Qui il produttore ci spiegherà le caratteristiche dello zafferano e le tecniche di coltivazione. Ripreso il cammino raggiungeremo il caratteristico borgo di Oliva Gessi il cui nome rimanda all’antica coltivazione dell’ulivo ed alle caratteristiche particolari del terreno.



Lasciato il borgo, l’ultima parte dell’anello sarà rivolta verso il bel panorama del castello di Montalto Pavese e delle colline sopra l’abitato di Casteggio, ridiscendendo tra i vigneti al punto di partenza.
Qui ci attenderà il pranzo in cui potremo gustare prodotti tipici del territorio accompagnati da piatti e specialità aromatizzate allo zafferano. Il tutto sarà annaffiato da vino rosato e Bonarda della vicina Cascina Gnocco con l’ aggiunta di un assaggio di Orione, vino rosso ottenuto da uva Mornasca, vitigno autoctono di Mornico Losana. Dopo il rinfresco, nello zafferaneto vicino agli edifici aziendali verremo introdotti alla delicata operazione della raccolta ed essicazione dei pistilli. Infine nel piccolo spaccio aziendale sarà possibile acquistare zafferano in pistilli, specilità aromatizzate allo zafferano, frutti ed ortaggi di stagione, tutti prodotti in maniera totalmente naturale e sostenibile.



Le attività si concluderanno verso le ore 16:00
La partecipazione è soggetta a prenotazione possibilmente entro Venerdi’ 3 Novembre 2018
LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE E’ DI 35 € A PERSONA PER GLI ADULTI E DI 20 € PER I BAMBINI FINO A 8 ANNI
Per maggiori informazioni;
Ass. Calyx, e-mail: calyxturismo@gmail.com, cell. 3475894890 (Mirella) oppure 3495567762 (Andrea)





---------------------------------------------------------------


PANE AL PANE

Passeggiata storico-naturalistica dedicata ai cereali dell’Oltrepò Montano con lezione pratica di panificazione e merenda a tema a base di vini e prodotti tipici della Valle Nizza



DOMENICA 11 NOVEMBRE 2018
Ritrovo ore 14:00
Località Cascina Serzego, 27050 Val di Nizza (PV)

In aggiunta alla vite, l’Oltrepò è particolarmente vocato per il frumento ed i cereali da panificazione. Questi ultimi si coltivavano e si trasformano sul posto fin dall’antichità, tanto che molti luoghi legano il proprio nome a questa tradizione.

Per far conoscere questo approccio a filiera, basilare per la qualità del prodotto, l’associazione Calyx organizza per domenica 11 Novembre 2018 un’escursione a tema con lezione di panificazione sulle suggestive colline del Nizza, un torrente che un tempo alimentava diversi mulini e dove ancor oggi  i cereali crescono lungo i pendii delle colline, in un ambiente incontaminato circondato da pascoli e boschi, cosa che garantisce la possibilita’ di coltivare in regime totalmente biologico.




Il punto di partenza della passeggiata sarà la Cascina Serzego, dove già i bisnonni dell’attuale proprietario coltivavano frumento insieme ai foraggi per alimentare il loro allevamento di pecore, bovini e animali da cortile. In compagnia di guide locali che spiegheranno gli aspetti naturalistici, agrari e storici dell’itinerario si effettuerà un facile anello di media collina lungo circa 3  km. che si snoderà all’interno degli splendidi  30 ettari di terreno in cui l’azienda produce anche frutta, ortaggi e legna da ardere.




Una larga porzione delle proprietà fa parte di un’area faunistica protetta, cosa che solitamente permette di osservare le tracce lasciate da animali selvatici come caprioli, cinghiali e altre piccole specie dei nostri boschi e, a volte, gli animali stessi.
A metà percorso si raggiungerà un’antica borgata dalle caratteristiche case in pietra locale dove è ancora possibile riconoscere un edificio utilizzato come deposito di grano dai marchesi Malaspina, dominatori dell’Appennino durante il Medioevo.



Una volta tornati alla cascina Serzego si verrà coinvolti in una lezione pratica di panificazione durante la quale ciascun partecipante potrà imparare a preparare l’impasto e creare la propria pagnotta che cuocerà in forno durante la successiva sostanziosa merenda che prevede la degustazione di pane bianco, pane intergale e grissini da farine aziendali, accompagnati da un tagliere composto di salame, frutta secca e conserve prodotti direttamente dall’agriturismo e di formaggi del vicino caseificio biologico Oranami. Il tutto verrà innaffiato dai vini della casa.




In caso di maltempo o impraticabilità del terreno verrà annullata la passeggiata o ridotto il suo percorso, mentre la lezione di panificazione e la merenda si svolgeranno regolarmente al coperto all’interno dell’Agriturismo.
La quota di partecipazione, inclusiva di iscrizione, corso e merenda è di 30 € a persona per gli adulti e di 15 Euro per i bambini fino a 8 anni. Dai 4 anni in giù gratis.
L’iniziativa è soggetta a prenotazione possibilmente entro le ore 12 di Sabato 10 Novembre 2018
Sono necessarie scarpe comode ed abbigliamento adatto ad un’escursione campestre.
Ass. Calyx, e-mail:calyxturismo@gmail.com
 tel/whatsapp 3495567762 (Andrea) 3475894890 (Mirella)
Pagina Facebook: Calyx Turismo
Pagina Instagram: Calyx Turismo




--------------------------------------------------------------

IL SENTIERO DELLE CARBONAIE
TREKKING NATURALISTICO IN OLTREPO’ PAVESE, CON VISITA AL CASTELLO DI ORAMALA E PRANZO ALL’ APERTO A BASE DI PRODOTTI TIPICI E SPECIALITA’ LOCALI


DOMENICA 18 NOVEMBRE 2018
Ritrovo ore 10:00 presso il parcheggio della Chiesa Parrocchiale in località Sant’ Albano, comune di Val Di Nizza (PV)
Coordinate  Google  44.8684412, 9.202798
Sarà il bosco come risorsa non solo ambientale, ma anche economica il protagonista di questo trekking nell’alta collina dell’Oltrepò pavese. L’itinerario sarà immerso nei bellissimi boschi di castagni e querce tipici della zona, che in questa parte dell’anno offrono sul colore bruno del sottobosco lo spettacolo del verde brillante delle felci e dell’elleboro in fiore. La passeggiata darà modo di scoprire come i boschi della zona, oltre ad essere il rifugio di numerose specie di animali selvatici siano stati per le popolazioni locali un’importante fonte di reddito come luogo di allevamento, raccolta di legname, produzione di frutta e, fatto poco conosciuto, anche di carbone vegetale.


Per la prima parte del percorso si risalirà fino alla sorgente il torrente Nizza, camminando in un tratto di bosco che oltre alla bellezza del paesaggio presenta anche interessanti particolarità geologiche come pareti calanchive e sorgenti di acqua solforosa. Si raggiungerà così il sentiero detto dell’Aquila che si addentra nella zona del Castanetum oltrepadano, risalente alla tarda epoca romana e al Medioevo.


Lungo il percorso si incontrerà una prima carbonaia, luogo con particolari caratteristiche in cui con una tecnica usata fino ai primi del ‘900 in tutto appennino, si trasformava sul posto la legna in carbone da rivendere in città.


Superata la carbonaia si arriverà ad un tratto di strada asfaltata che permetterà di raggiungere la rocca di Oramala con il suo piccolo borgo. La visita guidata degli interni permetterà di scoprire la storia dei Malaspina, Signori della zona durante il Medioevo.


Tramite asfalto ed alcuni tratti di sentiero che conservano ancora l’antico selciato in pietra, si arriverà al panoramico Pian del Re dove si farà tappa per rifocillarsi con un pic-nic sul prato a base di specialità del territorio e vini locali offerto dall’organizzazione.
Dopo il pranzo avrà inizio la discesa di ritorno a Sant’Albano, che si presenterà piacevole e panoramica, offrendo lo splendido spettacolo del foliage autunnale e la possibilità di osservare un gruppo di giganteschi castagni secolari ed una seconda carbonaia.


Il trekking è di media difficoltà e richiede una buona preparazione fisica. La lunghezza è di 10 km con una pendenza positiva di 350 metri
Il rientro al punto di parcheggio auto è previsto per le ore 15: 30 /16:00.
L’equipaggiamento richiesto è costituito da scarponi o calzature da trekking, giacca antivento o k-way e scorta di acqua per tutta la giornata. Consigliati anche i bastoncini da trekking.

LA PARTECIPAZIONE E’ SOGGETTA A PRENOTAZIONE ENTRO LE ORE 12 DI SABATO 17 NOVEMBRE
QUOTA DI PARTECIPAZIONE A COPERTURA COSTI ORGANIZZATIVI E PRANZO:
25  EURO a persona da versare al momento del ritrovo
INFO E PRENOTAZIONI:
Ass. Calyx E-mail: calyxturismo@gmail.com
Tel. / Whatsapp  349-5567762 (Andrea) oppure 347-5894890 (Mirella)
Facebook/Instagram:  calyx turismo




-------------------------------------------------------------


TARTUFI SULLA VIA DEL SALE
Visita guidata alla scoperta del borgo antico di San Sebastiano Curone e della sua vocazione tartuficola in occasione della Fiera del Tartufo Bianco delle Valli del Giarolo 




DOMENICA 25 NOVEMBRE 2018
Ore 10:45, San Sebastiano Curone (AL)

"Vi mando alcuni tartufi, scusate se sono pochi ma il tempo è asciutto e non se ne trovano di più!". Con questa frase ricorrente in diverse lettere del XV secolo, i notabili del Tortonese inviavano ai Duchi di Milano gli esemplari che chiudevano le varie stagioni del tartufo sui monti della Val Curone. 


Questa vocazione antichissima si celebra ogni anno nel borgo di San Sebastiano con una Fiera Nazionale dedicata al pregiatissimo tartufo bianco che anima la località con numerosissimi stand enogastronomici, una mostra mercato e gare cinofile di ricerca tartufo. Nell’ambito della manifestazione di quest’anno abbiamo organizzato una visita guidata del centro storico e dei suoi principali monumenti per ripercorrere la storia di questo grazioso centro medievale protagonista dei commerci tra il Ducato di Milano e la Repubblica di Genova.



Il castello, la chiesa parrocchiale, gli oratori delle confraternite (in apertura straordinaria per la visita) ed i graziosi vicoli medievali raccontano ancora nei colori e nelle loro architetture, del tempo in cui i dominatori del paese si chiamavano Visconti, Doria, Fieschi e qui si sostava con i muli carichi di sale e di grano. Termineremo la visita con i bei palazzi Liberty di Piazza Roma,  l’archivio Pittor Giani e la Wunderkammer del territorio Tortonese dell’artista Piero Mega, che testimoniano il perdurare del prestigio di San Sebastiano nei secoli.




Partenza visite guidate :          mattino ore 10:45          pomeriggio ore 15:00

Ritrovo presso lo Stand dell’Associazione Calyx nei pressi di Piazza Roma

Quota di partecipazione: 5 Euro a persona. Bambini fino a 8 anni gratis

Per una migliore organizzazione delle visite è consigliata la prenotazione

CONTATTI:
Telefono / Whatsapp: 347-5894890 (Mirella) oppure 349-5567762 (Andrea)
Facebook / Instagram: Calyx Turismo