martedì 23 giugno 2015

DAL 27 GIUGNO I SABATO SERA DI TRAMONTI DI..VINI E DOMENICA 28 GIUGNO SCOPRIAMO SAPORI E NATURA DELLA CORTE MALASPINA




TRAMONTI DI..VINI
Ogni sabato dal 27 giugno al 18 luglio 2015
 Cantine panoramiche e vini di qualità in Oltrepò Pavese

Come ogni estate l’associazione Calyx propone un viaggio degli occhi e del gusto in Oltrepò Pavese.
Ogni sabato sera, dal 27 giugno al 18 luglio, dopo una breve passeggiata panoramica in compagnia delle guide dell’Associazione, una cantina storica della zona visitata aprirà le sue porte per una degustazione vini in abbinamento un rinfresco a tema.
Ecco il calendario degli incontri:
Sabato 27 giugno Tenuta Isimbarda, Località Castello, Santa Giuletta
Il nome dei marchesi Isimbardi è noto a tutti i lombardi per associazione alla loro residenza meneghina, oggi sede della provincia di Milano. Pochi sanno però che questi nobili furono tra i più grandi estimatori del vino dell’Oltrepò Pavese. Già dalla fine del 1600, infatti essi iniziarono sulle colline del loro feudo di Santa Giuletta un’estesa coltivazione razionale della vite, legando così per sempre il loro nome a questa zona di produzione che ancor oggi conserva intatti bellezza del paesaggio e qualità dei vini d’un tempo. Una delle loro cascine modello fa oggi parte di una prestigiosa tenuta che dagli Isimbardi ha preso il nome e che è collocata nella parte alta del territorio di Santa Giuletta lungo il panoramico crinale delle Cinque Strade. La passeggiata condurrà ai vigneti della Tenuta. Seguirà visita della cantina ed assaggio guidato nell’accogliente sala di degustazione dell’Azienda.

Sabato 4 luglio Azienda Agricola Albani, Località San Biagio, Casteggio
Sulle dolci colline di San Biagio ai piedi del monte Ceresino si coltiva la vite e si produce vino almeno dall’epoca romana. La zona, per la sua bellezza quasi mistica è stata scelta anche come luogo di preghiera e lavoro nelle vigne da varie comunità monastiche medievali. In un ambiente ancora oggi totalmente incontaminato è stata possibile per l’Azienda Albani la scelta di “coltivare i propri vigneti secondo i metodi dell'Agricoltura sostenibile per conseguire quella originalità che solo il luogo della vigna può trasmettere naturalmente al vino”, come spiega Riccardo Albani nella presentazione della tenuta di famiglia. Dopo la passeggiata alla scoperta questa bellissima area della capitale enologica dell’Oltrepò Pavese, una visita guidata ai vigneti dell’Azienda preluderà alla degustazione guidata nella sala con vista panoramica sui vigneti.

Sabato 11 luglio Azienda Agricola I Carpini, Loc. San Lorenzo, Pozzolgroppo
Il crinale del castello di Pozzol Groppo, si colloca esattamente al confine tra Piemonte e Lombardia, A questa tradizione ha aderito "I Carpini", azienda vitivinicola collocata in un grazioso cascinale in pietra immerso nei vigneti ai piedi del pittoresco Castello di Pozzol Groppo. Questa cantina si distingue per aver fatto della migliore tradizione vitivinicola di qualità il cardine per ottenere una inedita e moderna interpretazione del vino ottenuto naturalmente dalle varietà autoctone locali coltivate nel pieno rispetto dell'ecosistema. Dopo la passeggiata intorno ai vigneti dell’azienda una degustazione didattica nel giardino della tenuta ci farà scoprire vini bianchi e rossi dalle grande storia e qualità.
dove queste ultime incontrano l’Emilia Romagna e la Liguria, costituendo storicamente un incrocio di grande traffico commerciale e di reciproca influenza tra culture regionali diverse. Questo aspetto insieme a condizioni di clima mite e ventilato in presenza di terreno calcareo, ne hanno fatto un luogo naturalmente vocato alla coltivazione della vite tradizionalmente declinata sia nelle sue varietà pavesi che in quelle alessandrine.
 
Sabato 18 luglio Azienda Agricola Doria, Tenuta Colombina, Montalto Pavese
La famiglia Doria, di origini genovesi, acquista il primo podere ai piedi dello splendido castello dei nobili Belcredi nel 1800 inziando la storia di un’azienda che oggi è portabandiera di un movimento per il recupero e la valorizzazione delle tradizioni enologiche oltrepadane. Sotto la guida dell’agronomo Daniele Manini, le cantine Doria puntano infatti su produzioni con radici storiche come il Riesling di austriaca memoria, il Nebbiolo risalente all’appartenenza del nostro territorio alle Langhe Piemontesi o il Barbera affinato in botti di castagno secondo gli usi locali antecedenti all’introduzione per motivi commerciali del rovere di importazione francese. Non mancano poi i pregiati spumanti secchi da Pinot Nero che nella zona e all’altitudine di Montalto Pavese beneficiano delle migliori condizioni pedo-climatiche in Italia per lo sviluppo ottimale di profumo e aromi. La degustazione dopo la visita della cantina e dei vigneti avverrà nella splendida sede della Colombina, antico avamposto del castello di Montalto, con veduta panoramica sulle colline circostanti.
 

Le escursioni partiranno alle ore 18:30 dalla sede delle rispettive aziende.
E’ richiesta la prenotazione entro i venerdì precedenti le varie serate.
La quota di partecipazione inclusa la degustazione vini con rinfresco è di 25 Euro a persona
Infoline:
Ass. Ricreativa Culturale Calyx, Tel. 349-5567762 (Andrea) oppure 347-5894890 (Mirella), e-mail: calyxturismo@gmail.com
 

 --------------------------------------------
DOMENICA 28 GIUGNO 2015
ore 10:15
SAPORI E NATURA ALLA CORTE MALASPINA
Escursione guidata alla scoperta del Salame di Varzi e delle specialita’ mulattiere della Valle Staffora, con visita della rocca di Oramala e del borgo medievale di Varzi, pranzo a buffet presso un salumificio storico del borgo
Ritrovo ore 10:15
Presso ingresso della Rocca di Oramala
(Comune di Val di Nizza – PV)
Strada Provinciale 155,Varzi PV
Coordinate Goggle: 44.850214, 9.190895



L’itinerario dell’escursione ripercorrerà idealmente la storia dei Malaspina, la famiglia marchionale che fu l’artefice e la custode dell’incrocio di saperi, sapori e tradizioni che ancor oggi costituisce la peculiarità di questo territorio.
Dopo la visita guidata della rocca di Oramala, culla dei Malaspina, posta a circa 700 m. di altezza si scenderà a piedi al borgo di Varzi attraverso un percorso panoramico della durata di circa 1 ora, nel quale prati e piccole realtà agricole si alternano a boschi misti di castagni, querce carpini e frassini in cui è ancora possibile scorgere caprioli e cavalli al pascolo.


Giunti a Varzi andremo “a lezione di salame” nella suggestiva sede storica di un noto salumificio locale collocata in un antico magazzino mercantile che si affaccia sul camminamento delle mura trecentesche del borgo.
Conosceremo così il prodotto simbolo della località e del potere mercantile dei Malaspina e lo degusteremo insieme ad altre specialità legate alla storia di Varzi. Dopo questo pranzo a buffet a base di specialità varzesi, effettueremo una visita guidata del borgo nel quale dal 1275 i Malaspina collocarono la sede dirigenziale del loro potente marchesato, trasformandolo in una ricca cittadina dedicata ai commerci, all’artigianato ed ai servizi dedicati al transito di merci e di persone tra la Pianura Padana ed il mar Ligure. Il grazioso centro che deve il proprio fascino al fatto di essere uno dei rari esempi italiani di borgo ad ordini di portici sovrapposti e di conservare intatto il proprio impianto medievale. L’atmosfera è particolare perché pur essendo in pieno Appennino, grazie ai colori delle case e al clima si ha l’impressione di essere in un borgo della costa ligure.

Le attività si concluderanno intorno alle ore 16:30 nel borgo di Varzi.

Per il recupero delle auto alla rocca di Oramala metteremo a disposizione un servizio di navetta per il trasporto dei soli conducenti che dovranno poi ridiscendere a Varzi per il recupero dei loro passeggeri. Per i camminatori più incalliti sarà possibile ritornare autonomamente a piedi alla rocca seguendo la strada asfaltata che la collega Varzi con un percorso in salita della durata di circa un’ora.

Il percorso dalla rocca di Oramala a Varzi è interamente in discesa e non presenta nessuna difficoltà tecnica.

Sono comunque necessarie calzature comode da passeggiata con suola antiscivolo. 


L’attività è a numero chiuso e pertanto è richiesta la prenotazione entro venerdì 26 giugno 2015

Per informazioni sulle modalità di partecipazione contattare:
CALYX Associazione Ricreativa Culturale
Tel. 347-5894890 (Mirella) / 349-5567762 (Andrea)
E-mail: calyxturismo@gmail.com

mercoledì 17 giugno 2015

ALLA SCOPERTA DEI CIBI DI SAN PONZO

DOMENICA 21 GIUGNO 2015
PASSEGGIATA GOLOSA SUI SENTIERI DI SAN PONZO
 Escursione con merenda
tra natura, leggende e prodotti tipici del Monte Vallassa
Partenza ore 14:45
Località San Ponzo Semola
PONTE NIZZA (PV)

C’è un luogo di prati e boschi ultracentenari intorno all’antico borgo di San Ponzo, dove un ambiente particolare, ricco di grotte ed anfratti, ha interagito con la storia dell’uomo per creare un’atmosfera carica di leggenda.
Per scoprire questo angolo speciale, ma poco conosciuto dell’Oltrepò Pavese, proponiamo una fresca e facile passeggiata storico-naturalistica con merenda a tema alle grotte di San Ponzo nei boschi del Monte Vallassa.
Il ritrovo è per le ore 14:45 nella piazzetta antistante la pieve romanica di San Ponzo. Dopo la visita guidata della chiesa, si partirà in compagnia delle guide locali per la passeggiata che avrà come prima tappa un piccolo caseificio artigianale che produce formaggi da razze ovine e bovine tipiche dell’appennino.
Si proseguirà poi tra le case in pietra del piccolo borgo di San Ponzo, per raggiungere i sentieri boschivi del Monte Vallassa, uno dei siti fossiliferi ed archeologici più importanti dell’Oltrepò Pavese.
Attraverso questa macchia di alberi secolari dove si osserveranno numerose specie vegetali e tracce della fauna locale, in circa 1 ora si arriverà alla zona in cui la roccia arenaria è stata scavata dagli agenti atmosferici, formando le grotte in cui, nel medioevo, fu rinvenuto il corpo dell’eremita Ponzo.
Qui scopriremo le leggende che circondano la figura del santo che visse qui come eremita nutrendosi di quanto reperibile in natura e delle uova della sua sola compagna, una gallina. Dopo la merenda a tema con prodotti tipici, specialità locali ed acqua di sorgente con circa 45 minuti di cammino si ridiscenderà a valle lungo un sentiero aperto su prati e frutteti che offre una splendida vista sull’altaValle Staffora e sulle principali cime appenniniche dell’Oltrepò Pavese.
La fine delle attività è prevista per le ore 18:00 circa.
La quota di partecipazione, inclusa la merenda è di 15 Euro per gli adulti e di 10 Euro per i bambini fino a 10 anni.

Sono necessari borraccia con acqua per il percorso nonché abbigliamento e calzature adeguati ad un’escursione campestre.

E’ RICHIESTA LA PRENOTAZIONE POSSIBILMENTE ENTRO VENERDI’ 19 GIUGNO.

Informazioni e prenotazioni presso:
ASS. RICR. CULTURALE CALYX
E-mail: calyxturismo@gmail.com
Tel. 349-5567762 (Andrea) oppure 347-5894890 (Mirella)