martedì 3 agosto 2021

AGOSTO SOTTO LE STELLE

 

 

BELVEDERE DI STELLE

Passeggiata al tramonto con cena panoramica alla cantina

“IL BELVEDERE DI NEBIOLO”

SABATO 7 AGOSTO 2021

Ritrovo ore 18:00 Fraz. Nebiolo Inferiore, Torrazza Coste (PV)


Sulla cima dove nel Medioevo sorgeva un famoso castello, oggi c’e’ il Belvedere di Nebiolo, un bel casale in pietra e intonaco rosso che offre una spettacolare vista dall’alto degli orridi di S. Antonino, una suggestiva formazione calanchiva, simile alle crete senesi, che spicca col suo colore avorio tra il verde dei boschi e delle vigne sulle colline della Val Schizzola.


NEI VIGNETI

Sara’ questo lo scenario tra vino, buon cibo e stelle che vi proponiamo per la serata di sabato 7 agosto.

Inizieremo con una breve visita guidata al borgo e chiesa di S. Antonino, una delle piu’ antiche della diocesi di Tortona, gia’ citata nel 1006 come parrocchia dell’intera valle. Qui incontreremo Andrea Biancardi, giovane viticoltore che da alcuni anni ha ripreso l’attività del nonno Piero, il quale gia’ nel 1964 coltivava Moscato Bianco e Croatina sulle ripide pendici della collina di Nebiolo Superiore. Con lui faremo una passeggiata nei bei vigneti aziendali a coltivazione biologica situati in massima parte sopra i trecento metri di quota e particolarmente vocati per vini bianchi e spumanti, circondati da un magnifico paesaggio di prati, boschi e castagneti.


BALCONE PANORAMICO

Arrivati al Belvedere di Nebiolo assisteremo al tramonto del sole accompagnati dalla degustazione dei 3 vini rappresentativi dell’azienda abbinati ad altrettanti piatti. Una volta calata l’oscurita’ osserveremo il cielo a caccia delle “Lacrime di San Lorenzo”, lo sciame meteorico che la Terra attraversa ogni anno tra la fine di luglio e la prima decade di agosto.


CENA PANORAMICA

Il ritrovo e’ previsto per le ore 18:30. Le attivita’ si concluderanno verso le ore 22:00

Lunghezza totale da percorrere a piedi: 5 km circa

La quota individuale di partecipazione e’ di 32 Euro, cena inclusa.

 

Per informazioni e prenotazioni:

Ass. Calyx, e-mail:calyxturismo@gmail.com

 tel/whatsapp 3475894890 (Mirella)

URL http://www.calyxturismo.blogspot.it

Pagina Facebook: Calyx Turismo

Pagina Instagram: Calyx Turismo


----------------------------

PASSEGGIATA CON APERITIVO PANORAMICO AL TRAMONTO ALLA MONTAGNOLA

Escursione in montagna dedicata alle produzioni tradizionali dell’Alta Val Trebbia

DOMENICA 8 AGOSTO 2021

Ritrovo ore 16:30 davanti al Municipio di Brallo di Pregola

Piazza del Municipio 1, BRALLO DI PREGOLA (PV)

Questa escursione tardo pomeridiana si svolgerà sulle montagne di Bocco, una piccola località posta a 1100 metri di altezza tra il passo del Brallo e il Monte Lesima, la vetta più alta dell’Appennino Pavese.

Una natura incontaminata fatta di campi, boschi e praterie caratterizza la zona che si incunea tra Emilia e Piemonte, restando separata solo per pochi chilometri di terra dalla Liguria.


EDIZIONE 2020

Nel cuore del territorio delle Quattro Regioni sorge La Montagnola, una fattoria condotta in maniera totalmente bio da due giovani ed appassionati agricoltori che hanno tra i loro obiettivi quello di rivalorizzare i prodotti della terra e le razze avicole dell’Alta Val Trebbia.

Il nostro itinerario permetterà di conoscere queste produzioni visitando i terreni di questa bella azienda, dove, oltre l’allevamento di galline livornesi da uova si coltivano legumi, ortaggi e le famose patate del Brallo, a cui recentemente si sono aggiunti erbe aromatiche, zafferano ed una tartufaia.


LA MONTAGNOLA

L’azienda è così integrata nell’ ambiente naturale che, appena lasciati i campi potremo intraprendere un percorso in parte panoramico ed in parte immerso in un bosco alla scoperta di fauna e flora selvatica dell’Appennino delle Quattro Regioni. Cammineremo nell’ habitat di caprioli, daini e cervi oltre che del lupo e dell’aquila, un esemplare della quale ha recentemente nidificato nelle vicinanze dell’azienda.


APERITIVO

Dopo la visita del negozio e dei terreni dell’azienda raggiungeremo tra le faggete una terrazza naturale da cui si potrà ammirare dall’alto la Val Trebbia mentre il sole tramonta e dove verrà offerto un aperi-cena a lume di candela a base di vino bianco e stuzzicherie preparate con prodotti tipici locali a cura di un ristoratore di Brallo di Pregola.

Il ritorno alle macchine avverrà per un percorso alternativo asfaltato di circa 30 minuti da percorrere utilizzando una torcia frontale.

Il percorso avrà una lunghezza di circa 6 km totali e un dislivello di 200 metri positivi. L’equipaggiamento richiesto è costituito da scarponi o calzature da trekking o scarpe sportive con suola carrarmato (no suola liscia o poco zigrinata), giacca antivento o k-way, scorta di acqua per il percorso, torcia frontale o torcia normale per il ritorno al buio.

Ritrovo ore 16:30 davanti al Municipio di Brallo di Pregola (PV)

La fine delle attività è prevista per le ore 22.00 circa

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: 30 Euro a persona

LA PARTECIPAZIONE È SOGGETTA A PRENOTAZIONE. LE ISCRIZIONI VERRANNO CHIUSE AD ESAURIMENTO DISPONIBILITA’ (MAX. 20 PERSONE) E COMUNQUE ENTRO LE ORE 12:00 DI SABATO 7 AGOSTO 2021

 

Per informazioni e prenotazioni:

Calyx Associazione di Promozione Sociale

E-mail:calyxturismo@gmail.com

Tel/WhatsApp 3475894890 (Mirella)

Sito web: http://www.calyxturismo.blogspot.it


---------------------------

GASTROTREKKING

DEI SASSI NERI

 SAPORI D’ALPEGGIO NELL’ALTO

APPENNINO DI LOMBARDIA

Passeggiata panoramica tra pascoli, faggete e antiche roccaforti Liguri con visita della Fattoria Tuttindacia e degustazione a base di carni, formaggi e verdure della casa

DOMENICA 22 AGOSTO 2021

RITROVO ORE 10:15 PRESSO FRAZ. Pozzallo, Romagnese (PV)


L’escursione si svolge nei pressi del Monte Penice, sul crinale al confine tra Lombardia ed Emilia Romagna, una zona ricca di attrattive ambientali, paesaggistiche e storiche che nell’ultimo decennio è riuscita a rivitalizzare anche la sua antichissima vocazione allevatoriale e casearia, quasi scomparsa in seguito allo spopolamento della montagna del secolo scorso.



ALTO APPENNINO

Il tracciato piuttosto agevole e adatto a tutti, alterna lunghi tratti all’ombra dei boschi ad altri che costeggiano prati con le mucche al pascolo o che si aprono nelle splendide vedute panoramiche che si godono dalle cime del Monte Groppo e del Pan Perduto, alture che per la loro posizione dominante, fin da tempi remoti furono utilizzati come luogo di insediamento, di difesa e di culto dalle antiche popolazioni liguri che abitavano queste zone prima della colonizzazione romana.



FAGGETE

Il loro aspetto è molto singolare, in quanto sono costituiti da affioramenti di nuda e scura roccia ofiolitica che si stagliano netti sul fitto verde della vegetazione e sul bianco del suolo calcareo e argilloso tipico di questo tratto appenninico. Ciò ha contribuito a molte fantasie riguardo la loro origine: una popolare leggenda ad esempio vuole che i cosiddetti Sassi Neri siano macigni scagliati dal demonio contro il monaco irlandese San Colombano, per impedirgli di arrivare a Bobbio e fondare l’importante monastero che fu poi effettivamente realizzato nel VII sec. per conto dei re longobardi.



PUNTO PANORAMICO

Da qui infatti a transitava la via di collegamento tra Pavia, capitale del regno, e i ducati longobardi del centro e sud Italia e che, grazie al monastero di Bobbio e alla rete di ostelli da esso creati per assistere i viaggiatori, diventò ben presto uno dei cammini preferenziali per i pellegrinaggi a Roma, oggi nota come Via degli Abati o Francigena di montagna.



ALLEVAMENTO

Una via lungo la quale è anche possibile gustare ottimi prodotti locali d’alpeggio. Il nostro percorso si concluderà infatti alla Fattoria Tuttindacia, un’azienda immersa nei pascoli d’altura presso la quale potremo gustare tartare e carpacci di carne, formaggi di capra con torte salate e dolci di produzione aziendale, annaffiati da vini dell’Oltrepò Pavese e del Piacentino.

Il percorso ad anello ha una lunghezza di circa 8 km totali e si svolge ad un’altitudine intorno ai 1000 metri con dislivello in salita 150 m circa e dislivello in discesa di 100 m circa

Attrezzatura tecnica richiesta: scarpe da trekking e abbigliamento sportivo, scorta d’acqua per il percorso. Bastoncini da trekking facoltativi

Norme anti Covid: le attività si svolgeranno totalmente all’aperto, tuttavia è richiesta la mascherina facciale durante le operazioni di registrazione e ogniqualvolta non sia possibile mantenere il distanziamento. Portare anche gel disinfettante mani personale.

Orari: inizio attività ore 10:30  Fine attività ore 16:00 circa

Punto di ritrovo: Fraz. Pozzallo, Romagnese (PV)

Quota di partecipazione: 32 Euro a persona inclusa degustazione

È richiesta la prenotazione. Le iscrizioni si chiuderanno ad esaurimento disponibilità e comunque entro le ore 12:00 di sabato 21 agosto 2021.

 

Calyx Associazione Ricreativa Culturale

Tel.: 347-5894890 (Mirella)

Pagina Facebook: Calyx Turismo

Pagina Instagram: Calyx Turismo

 

 

lunedì 2 agosto 2021

SETTEMBRE IN ALTURA TRA NATURA E PRODOTTI TIPICI

 

ORATORI, CASCATE E POLENTA ALLE PENDICI DEL MONTE PENICE

Gastro-trekking tra natura e storia alla scoperta della produzione di mais Ottofile in Alta Val Tidone

DOMENICA 5 SETTEMBRE 2021

Ritrovo ore 10:30 presso Municipio di Romagnese

 Piazza Castello 1, ROMAGNESE (PV)

“Col grano si pagano le tasse, con la meliga si mangia” ecco come i nostri pragmatici progenitori seicenteschi accolsero questo nutritivo e produttivo cereale originario delle Americhe.

Il fatto di non essere soggetto a monopolio di stato, insieme all’adattabilità al clima del Nord Italia determinarono il successo del granoturco anche in aree marginali come quelle del nostro Appennino, in cui ebbe particolare successo il mais Ottofile, poi scomparso in seguito allo spopolamento della montagna.



ROMAGNESE

Ultimamente tuttavia, per volontà di alcuni giovani agricoltori, la coltivazione di questa varietà è ripresa sui monti di Romagnese, grazioso borgo medievale nei pressi delle sorgenti del torrente Tidone, sul monte Penice (1480 m). Qui la tradizione cerealicola è ancora tangibile non solo a tavola, ma anche nel paesaggio, dove è ancora possibile individuare mulini ad acqua alimentati, oltre che dal Tidone stesso, anche dai vari piccoli corsi d’acqua che scendono con cascate e cascatelle dai crinali che circondando come un anfiteatro il paese.



PERCORSO RURALE

Il percorso ad anello di circa 6 km partirà dal castello dal Verme che oggi ospita la sede del Municipio di Romagnese e il Museo di Arte Rurale e degli Strumenti Agricoli per inoltrarsi poi tra i boschi, risalendo il corso del Torrente Rivarolo, caratterizzato da suggestive pareti verticali di roccia e cascate, fino alla borgata di Ariore. Qui faremo sosta presso l’Azienda Agricola Terre Villane, specializzata nel recupero delle antiche coltivazioni di montagna, tra cui quella del mais Ottofile, e nella produzione di miele. Nei prati che circondano l’azienda, potremo degustare polenta preparata con le farine della casa e altri prodotti aziendali. La seconda parte del percorso interamente in discesa ci riporterà tra antichi oratori e scorci panoramici sul borgo di Romagnese al punto di partenza verso le ore 16:30.



MAIS OTTOFILE

Quota di partecipazione, inclusa degustazione di polenta: 32 Euro a persona

È richiesta la prenotazione in quanto l’attività è a numero chiuso. Le prenotazioni verranno chiuse ad esaurimento disponibilità e comunque alle ore 12:00 di sabato 4 settembre 2021.

 

Calyx Associazione Ricreativa Culturale

Tel.: 347-5894890 (Mirella)

Pagina Facebook: Calyx Turismo

Pagina Instagram: Calyx Turismo


CASTELLO DI ROMAGNESE